Ecco cos’è lo sblocco della valvola Ileo-Cecale

Lo sblocco della Valvola Ileo Cecale è una manovra di kinesiologia Sistematica Applicata e va eseguita quando il soggetto possiede particolari blocchi fisici.

La valvola ileo-cecale come suggerisce il suo nome, si trova tra l’ileo ed il cieco all’interno dell’intestino crasso.

La valvola ileo-cecale secondo il mio personalissimo pensiero ha un’importanza fondamentale per mantenere una parte di intestino in assoluto equilibrio.

Questa valvola si apre e si chiude facendo defluire le scorie che poi diventeranno poi scarto rganico (feci).

Ma a cosa serve la valvola ileo cecale nello specifico?

E soprattutto…

Come possiamo ottenere una sua guarigione una volta che la stessa risultasse compromessa?

Quando noi mangiamo c’è un assorbimento d’acqua e di nutrienti nel grande intestino e le scorie che attraversano proprio la valvola ileo-cecale.

Come detto poc’anzi questa valvola ha un lavoro meccanico di apertura e di chiusura, le scorie devono transitare in questa valvola per poi essere espulse.

La valvola ileo cecale tende però ad incepparsi molte volte sia in chiusura che in apertura trattenendo molte di queste scorie al suo interno, in questo caso parliamo per l’appunto di: un inceppamento della valvola ileo cecale.

Nella maggior parte dei casi la valvola si inceppa in apertura con un reflusso delle scorie di nuovo nel grande intestino, dove quest’ultimo assorbe le scorie come se fossero dei nutrienti (cosa non affatto benefica per il nostro intero organismo).

Se in caso contrario la valvola ileo-cecale dovesse incepparsi in chiusura avremmo le scorie che questa volta non avranno un reflusso come con la valvola aperta, ma si produrrà bensì un processo di putrefazione delle scorie con conseguente prolificare di batteri Sindrome Overgrowth dell’Intestino Tenue (Sibo).

Entrambi i malfunzionamenti (inceppamenti della valvola ileo cecale) possono portare a delle patologie anche molto importanti come sviluppare il Morbo di Chron e la Leaky Gut Sindrome (gocciolamento intestinale) quindi una cattiva permeabilità intestinale.

Partiamo nel dire per quali ragioni questa valvola può incepparsi:

  • scarsa idratazione
  • l’avanzare dell’età
  • cattiva alimentazione
  • fumo
  • alcool
  • cattiva gestione della nostra parte emotiva

Sintomatologie di una valvola ileo-cecale alterata:

  • dolore della spalla
  • dolori lombari improvvisi
  • dolore intorno al cuore
  • vertigini
  • sintomi della febbre
  • pseudo borsite
  • sublussazione sacroiliaca
  • acufene (ronzio auricolare)
  • nausea
  • sensazione di svenimento
  • infezione sinusale
  • cefalee
  • sete improvvisa
  • pallore
  • occhiaie 
  • qualsiasi tipo di fastidio digestivo

Sblocco della Valvola Ileo Cecale con la Kinesiologia

La mia professione di Kinesiologo Sistematico mi ha portato a comprendere quanto sia importante avere una valvola ileo-cecale con un funzionamento ottimale.

Il test muscolare ci aiuta a capire oltre all’anamnesi principale, fatta in modo molto dettagliata sulle sintomatologie descritte dalla persona.

Con il test Kinesiologico noi possiamo essere molto precisi e capire in che modo la valvola non stia funzionando correttamente.

Si usa come muscolo indicatore il tensore della fascia lata che fa parte del meridiano dell’intestino crasso, naturalmente primo passaggio fondamentale è quello di sapere se il muscolo del tensore della fascia lata non sia ne in ipertonia ne in debolezza, fatto questo, si “sfida” la valvola che si trova a metà tra la cresta iliaca e l’ombelico naturalmente sulla parte dx del corpo.

Una volta eseguita la “sfida” e capito in che modo la valvola sia inceppata in chiusura o in apertura si esegue la correzione Kinesiologica, manovra comunemente conosciuta come: lo sblocco della valvola ileo cecale.

Per ottenere questo bisogna andare a trattare diversi punti, che sono punti di riflessologia plantare, punti  in digito-pressione dell’agopuntura, punti neuro linfatici e punti neuro vascolari che vanno soltanto toccati per un richiamo di sangue.

Eseguita tutta questa procedura si esegue la prova del nove ripartendo dall’inizio “sfidando” di nuovo la valvola ileo cecale e vedere se la situazione iniziale è cambiata, altrimenti in caso contrario si dovrà ripetere il trattamento.

Dopo il trattamento la persona potrebbe avere un senso di spossatezza nelle due ore seguenti il trattamento, ciò che di solito si chiama crisi di guarigione.

In questo caso la persona sta iniziando di nuovo a detossinare in maniera naturale, senza che il nostro corpo usi compensazioni per poter rilasciare tossine che prima di allora restavano intrappolate, o addirittura riassorbite dal nostro corpo.

KINESIOLOGIA - METODO K+

di Massimiliano Sciannanteno

P.I: 11098920017

GDPR

CONTATTAMI ORA

Per qualsiasi informazione sulla Kinesiologia Sistematica

SEGUIMI

Seguimi sui principali canali social di Facebook, Youtube ed Instagram

INFO & PRIVACY

Privacy Policy Metodo K+

Cookie Policy